DyD Medicina Integrativa Net

ONCOBIOME: Il ruolo del microbioma nel trattamento delle donne con tumore ovarico ricorrente

Il carcinoma ovarico è considerato un tumore molto aggressivo, difficile da trattare, in quanto i tassi di remissione e sopravvivenza sono inferiori a tutti gli altri tumori ginecologici, a parità di stadiazione. Nonostante gli attuali sforzi per curare la patologia, molte donne, presentano delle riprese di malattia, infatti, dal 40% al 50% delle donne in remissione clinica presentano un episodio di recidiva della malattia entro 3 anni dal completamento del trattamento con chemioterapia adiuvante di prima linea.

Uno studio interessante del Roswell Park Cancer Institute di Buffalo sta attualmente arruolando circa 40 donne in uno studio clinico di fase II, per valutare la risposta all'uso di pembrolizumab (Keytruda), bevacizumab (Avastin) e ciclofosfamide orale (Cytoxan) e i loro effetti, non solo sul tasso di sopravvivenza, ma anche sulle eventuali azioni positive sulla risposta immunitaria antitumorale.

 

Le pazienti della sperimentazione clinica hanno tutte avuto un carcinosi peritoneale primitiva, o una recidiva di cancro dell’ovaio o delle tube di Fallopio.2

In cosa questo studio presenta delle particolarità?

Viene preso in considerazione il microbioma dell'intestino, della vagina e di altri organi, come la pelle, e la sua funzione a livello del sistema immunitario. Le donne che partecipano allo studio, oltre ai vari esami di routine richiesti nel corso delle terapie antiblastiche, saranno sottoposte a raccolta di campioni di sangue, tumore, feci, vaginali e della pelle, per capire l’importanza dell’attività del microbioma.

 

Emese Zsiros, MD, PhD, FACOG, ricercatore capo studio e professore associato di oncologia nel Dipartimento di Ginecologia di Roswell Park Oncologia afferma: "La nostra più grande speranza è che provando in associazione questi tre farmaci, si riesca a prolungare significativamente la vita delle pazienti con carcinoma ovarico ricorrente. Speriamo anche di ridurre al minimo gli effetti collaterali associati ai farmaci chemioterapici e di migliorare notevolmente la qualità di vita delle nostre pazienti ",  ha spiegato Emese Zsiros, "Analizzeremo potenziali biomarcatori che ci diranno chi può trarre il massimo beneficio da questa combinazione terapeutica e capire meglio come le cellule tumorali e le cellule immunitarie comunichino tra loro in modo da poter progettare farmaci migliori per combattere il cancro in modo efficiente" 2

 

Zsiros prosegue spiegando come ci sia un'intera nuova area di ricerca che suggerisce come sia di rilevanza quello che “sta accadendo nel nostro intestino”, la nostra flora intestinale, e come abbia un'enorme influenza sulla salute e sulla qualità di vita in generale dell’umano , questo studio estenderà tale lavoro in alcune nuove direzioni . " 2

 

Attualmente, sono in corso diverse ricerche per valutare l'importanza della flora intestinale nella regolazione della funzione immunitaria sia in pazienti sane, sia in pazienti con malattie metaboliche, e sarà interessante vedere i risultati di questa sperimentazione clinica e come i dati possano essere utilizzati per ottenere migliori risultati, soprattutto sulla qualità di vita in pazienti con neoplasie ginecologiche avanzate.

 

 

 

Dott. Pierfrancesco Maggiora Vergano

Revisione Scientifica:

Dott. Pierfrancesco Maggiora Vergano Specialista in ginecologia e ostetricia PhD in scienze oncologiche in ginecologia Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

Riferimenti

1. Oncologia del Texas. Cancro ovarico ricorrente: panoramica. 2016.

2. Roswell Park Cancer Institute. Il nuovo studio sull'immunoterapia sul        cancro ovarico pone una domanda: può la risposta al trattamento dell'influenza del microbioma? Comunicato stampa. 28 novembre 2016

3. The ovarian cancer oncobiome. Banerjee S1, Tian T2, Wei Z2, Shih N3, Feldman MD3, Alwine JC4, Coukos G5, Robertson ES1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28410234/

Fonti:

1. Role of microbiota in therapy to ovarian cancer http://grantome.com/grant/NIH/R01-CA216234-01

2. The Role of the Microbiome in Treating Women With Recurrent Ovarian Cancer http://www.cancernetwork.com/oncology-nursing-gynecologic-cancers/role-microbiome-treating-women-recurrent-ovarian-cancer

Diana Yedid