DyD Medicina Integrativa Net

La menopausa e l'alimentazione

Ospite a Mattino Cinque durante la puntata del 27 febbraio 2019, il Prof Vittorio Unfer parla dell'importanza di una corretta alimentazione durante la menopausa, fase cruciale nella vita della donna https://www.mediasetplay.mediaset.it/video/mattinocinque/la-menopausa-e-lalimentazione_F309211601107C08

LA MENOPAUSA non è una malattia

Qual è la normalità in termini di età, quali sono le avvisaglie? L'età media in Italia è attorno ai 51 anni, considerando proprio l'ultimo ciclo. Talvolta, nei mesi precedenti, il ciclo si accorcia o si allunga, le perdite possono essere scarse oppure anche molto abbondanti, insomma: l'orologio biologico inizia ad essere meno preciso. Si sente aria di cambiamento e poiché la natura non fa salti improvvisi, dovrebbe essere il tempo della preparazione: non sono più fertile!

Ed arriva il momento in cui si fanno i bilanci: ricordi, occasioni perse o prese al volo, treni visti partire, figli sognati, figli avuti…

Per le donne è importante trovarsi e parlarne, condividere, senza piombare nella solitudine e nella depressione, di cui soffrono il 50% delle donne italiane.

Se la nostra vita è basata sul valore giovinezza/bellezza/prestazione, tutto può crollare davvero.

Se si cerca, come in un vero travaglio, di accettare la trasformazione di questa fase come una rinascita, allora si possono intravedere nuove dimensioni, piene di diversa creatività ed occasioni generative…

Consigli semplici in una fase così delicata:

movimento, alimentazione, integratori naturali come il magnesio, nuova bellezza dentro e fuori, accettazione del nostro corpo che in ogni sua cellula parla di vita!

 

LA MENOPAUSA

La menopausa non è una malattia, ma una tappa fisiologica importante nella vita di ogni donna. L’arrivo della menopausa (fisiologica, farmacologica o conseguente ad intervento chirurgico) rappresenta per alcune donna un momento traumatico, per le sue implicazioni a livello sia fisico che psicologico.

L’aspettativa di vita delle donne è incrementata notevolmente passando dai 56 anni negli anni ‘40 agli odierni 85 anni. Dati epidemiologici suggeriscono che raggiungerà i 100 anni per le bambine di oggi.

Ecco perché è quanto mai auspicabile un approccio globale, INTEGRATO e non medicalizzato, rispetto al tema della menopausa. L’attuale longevità, infatti, ci trova ancora impreparati.

Si stima che nel 2050 le donne in menopausa saranno un miliardo e mezzo. Ma qual è la causa fisiologica della menopausa?

Essa è legata all’esaurirsi del patrimonio di follicoli ovarici e alla conseguente diminuzione dell’attività endocrina ovarica, come segnano le basse concentrazioni di Estrogeni, di Inibina B e dell’ormone Antimulleriano (tutti dosabili su sangue). Se potessimo contare con precisione il numero dei follicoli ovarici presenti alla nascita, potremmo prevedere l’età della menopausa.

La scomparsa del ciclo mestruale per almeno 12 mesi consecutivi è l’elemento che contraddistingue l’ingresso della donna in menopausa, ma rappresenta solo uno dei molteplici effetti correlati all’interruzione della produzione ormonale da parte dell’ovaio e alla perdita della capacità riproduttiva.

 

A che età media la donna italiana entra in menopausa?

L’età media in cui la donna italiana entra in menopausa è di 51 anni, ma occorre sapere che ci sono numerosi fattori in grado di influenzarla.

 

Vediamo quali sembrano ritardarla:

Pubertà tardiva

Numero di gravidanze

Uso di Estroprogestinici

 

Altri fattori sembrano anticiparla:

Fumo di sigaretta (anticipa di 1-3 anni la menopausa)

Disagi sociali e stress

Isterectomia (a causa del deficit di vascolarizzazione alle ovaie che ne consegue)

Esiste un periodo di transizione che precede la menopausa di 5-8 anni e che si manifesta con anomalie del ciclo e ridotta fertilità.

 

Segni premonitori che segnalano la premenopausa:

Ridotta fertilità

Oligomenorrea (intervallo tra 2 cicli mestruali superiore ai 35 gg.

Ipomenorrea (cicli mestruali scarsi)

Spotting (perdite intermestruali)

Menorragie (mestrui caratterizzati da aumentata perdita di sangue)

Menometrorragie (cicli abbondanti e frequenti)

Aumento di peso (e in particolare aumento del grasso a livello addominale, androide)

 

La sindrome climaterica e i sintomi precoci

La sindrome climaterica è caratterizzata da un corteo di sintomi soggettivi che si instaurano in circa il 70% delle donne, molto va-riabile da donna a donna per intensità e durata.

 

I sintomi specifici di questa condizione sono principalmente quattro:

Vampate di calore

Dolori articolari

Disturbi del sonno

Secchezza vaginale

 

Tratto dal Capitolo 6 I cicli della vita della donna: dalla nascita alla menopausa Come la medicina intergrata può essere di aiuto nelle tappe della formazione della femminilità .https://www.facebook.com/events/358093008123243/